it-ITen-GBde-DE

AVVISO ALLA CLIENTELA

  • 19/07/2021 08:36:00
  • View Count 648

Si porta a conoscenza della gentile clientela che, per il giorno 23 luglio 2021, la Segreteria Nazionale della U.S.B. — Lavoro Privato ha proclamato uno sciopero di 4 ore del trasporto pubblico locale per le seguenti rivendicazioni:

 

La nazionalizzazione dei settori e aziende strategiche;

La riduzione dell’orario di Iavoro per contrastare gli effetti negativi della rivoluzione tecnologica;

Il superamento dei penalizzanti salari di ingresso garantendo l’applicazione contrattuale di primo e secondo livello ai neo assunti;

La sicurezza dei lavoratori e del servizio, introduzione del reato di omicìdio sul Iavoro; Il salario minimo per legge contro la pratica dei contratti atipici e lotta al precariato; La lotta a qualunque forma di discriminazione di genere, al razzismo e al sessismo;

Lo sviluppo di un sistema di ammortizzatori sociali, adeguati al contesto post pandemico; Il blocco dei licenziamenti e nessuna liberalizzazione degli appalti;

Il Iibero esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali;

Reali penalità economiche a carico delle aziende sui ritardi dei rinnovi contrattuali ed adeguati recuperi salariali.

Tale astensione, ove non revocata, potrà comportare ritardi o soppressioni dei servizi ferroviari e automobilistici nelle fasce orarie: dalle ore 8:30 alle ore 12:30.

 

Si comunica, inoltre, che nel precedente sciopero, indetto dalla stessa organizzazione, non vi sono state adesioni del personale.

 

Tuttavia è da tener presente che:

 

  • Io sciopero costituisce un diritto individuale costituzionalmente garantito, seppure ad esercizio collettivo, e che non vi è obbligo per il lavoratore di dichiarare preventivamente la sua astensione dal Iavoro;
  •   il lavoratore può aderire a qualsiasi protesta pur non essendo iscritto alla organizzazione sindacale che ha proclamato o ha aderito allo sciopero.
Cerca tra le News
Tags

FdG È SEMPRE A TUA DISPOSIZIONE!

Informazioni   Reclami   Rimborsi   Area Trasparenza