Regolamento di viaggio S.U. S.Severo

Art.1
Le Ferrovie del Gargano eseguono nell’ambito del Comune di San Severo il servizio di trasporto pubblico di persone alle condizioni e modalità di esercizio, quando vi possa dar corso coi mezzi corrispondenti ai bisogni ordinariamente prevedibili e quando non ostino circostanze straordinarie o di forza maggiore.

Art.2
Le Ferrovie del Gargano tengono a disposizione nei punti vendita gli orari, le tariffe e tutte le disposizioni che interessano la clientela.

Art.3
Al trasporto si applicano le tariffe approvate dal Comune di San Severo con provvedimento specifico.

Art.4

Alla clientela vengono rilasciati:

A) biglietti di corsa semplice, validi per effettuare una sola corsa e per la durata di un’ora dalla convalida a bordo;

B) biglietti multipli di 10 corse validi due mesi dalla prima convalida;

C) abbonamenti mensili per l’intera rete, validi per il mese solare di emissione;

D) abbonamenti mensili per tre linee (2 linee a richiesta più collegamenti per il cimitero), validi per il mese solare di emissione;

E) abbonamenti mensili per due linee (2 linee a richiesta), validi per il mese solare di emissione;

F) abbonamenti mensili per due linee (2 linee a richiesta) a prezzo scontato per studenti ed ultrasessantacinquenni, validi per il mese solare di emissione.

Art.5

Per essere ammesso al trasporto, il cliente deve munirsi di regolare titolo di viaggio presso le rivendite convenzionate. Il biglietto deve essere convalidato a bordo prima della partenza. Nel caso in cui le obliteratrici di bordo non siano funzionanti, la richiesta di convalida del biglietto sarà fatta al conducente prima della partenza.

Art.6

L’emissione dei biglietti di corsa semplice può essere consentita anche a bordo dei mezzi dietro pagamento di idoneo titolo di viaggio maggiorato di € 0,20, previo avviso al conducente in servizio. Il viaggiatore che non provi di aver avvisato il personale è considerato come sprovvisto di biglietto ed assoggettato al pagamento delle sanzioni di cui al successivo Art.11 del presente regolamento.

Art.7

La cessione dei biglietti non nominativi è vietata a bordo dei mezzi. La cessione dei biglietti nominativi è sempre vietata.

La cessione abusiva dei biglietti ovvero dei documenti personali di trasporto rende nullo il biglietto ed i contravventori sono soggetti alle sanzioni previste al successivo Art.11 del presente regolamento.

Art.8

Il rilascio degli abbonamenti avviene esclusivamente presso la rivendita “Edicola Selvaggi” (atrio stazione FS) dietro esibizione della tessera di riconoscimento aziendale per abbonamenti al costo di € 2,50.

Art.9

I ragazzi di età compresa tra 0 e 10 anni viaggiano gratuitamente se accompagnati da persona adulta. Chi accompagna più di un bambino di età compresa tra 0 e 10 anni dovrà acquistare un biglietto ogni due bambini.

Art.10

E’ consentito il trasporto a seguito del viaggiatore di animali di piccola taglia, purché trasportati in modo da non arrecare disturbo e molestia agli altri passeggeri e dietro il pagamento di regolare biglietto. I cani guida per non vedenti viaggiano gratuitamente.

Art.11

I viaggiatori che all’atto delle verifiche risultino sprovvisti di titolo di viaggio o con titolo di viaggio irregolare sono tenuti al pagamento del biglietto di corsa semplice oltre alla sanzione amministrativa prevista dalla normativa regionale vigente.

Art.12

Il passeggero può trasportare gratuitamente un solo bagaglio a mano purché non superi le dimensioni di cm 25 x 30 x 50. In tutti gli altri casi, sempre che il bagagliaio lo consenta, è tenuto ad acquistare un biglietto per ogni bagaglio. E’ comunque vietato il trasporto di oggetti eccessivamente ingombranti o pericolosi.

Art.13

L’azienda non è responsabile per furti, manomissioni, dispersioni, deterioramento o perdita degli oggetti trasportati.

Art.14

I recapiti di viaggio non sono rimborsabili.

Art.15

Per tutto quanto non espressamente evidenziato nel presente regolamento si intendono richiamate le norme regionali vigenti in materia di trasporti, il D.P.R. 11 luglio 1980 n.753 e s.m. e i., il Codice Civile